LACRIME DI COCCODRILLO

Il detto trae origine dal mito secondo cui i coccodrilli verserebbero lacrime di pentimento dopo aver ucciso le loro prede o dopo averle divorate. Esistono diverse varianti di questo mito; spesso la credenza è riferita in modo specifico al caso di coccodrilli che divorano prede umane, ma in alcuni casi…

Leggi

NELL’ OCCHIO DI UN INSETTO

Negli Insetti gli occhi sono di due tipi: occhio semplice od ocelli ed occhio composto o faccettati. Tipicamente i due tipi coesistono, ma l’uno, l’altro o entrambi possono mancare. Gli ocelli si distinguono in ocelli dorsali e ocelli laterali. I primi normalmente coesistono con gli occhi composti e sono in…

Leggi

IL KILLER DEI FIUMI

Martin pescatore o martin pescatore europeo (Alcedo atthis, Linnaeus 1758). Tanto bello quanto temibile, dal piumaggio azzurro iridescente, questo pennuto è in realtà il killer dei fiumi. La sua tecnica è tanto semplice quanto efficace: si posa su un ramo e scruta attentamente lo specchio d’acqua. Grazie alla vista sopraffina, capace…

Leggi

UNA GOBBA PER BORRACCIA

Il dromedario (Camelus dromedarius, Linnaeus 1758) è un’artiodattilo della famiglia dei Camelidi, diffuso in Asia, Africa settentrionale e, per intervento umano, anche in Australia. Da non confondersi col suo parente più prossimo, il cammello (Camelus bactrianus, Linnaeus1758), che vive nelle zone desertiche e steppose dell’Asia centrale, tra l’Anatolia e la Mongolia.…

Leggi

MANGIATORE DI OSSA

Il gipeto (Gypaetus barbatus, Linnaeus 1784) è un uccello rapace della famiglia Accipitridae, unica specie del genere Gypaetus. Comunemente noto come “avvoltoio barbuto” o “avvoltoio degli agnelli”, fa parte degli avvoltoi del Vecchio Mondo, ed è l’avvoltoio di maggiori dimensioni tra quelli nidificanti in Europa, con un’apertura alare tra i…

Leggi