GLI ARDEIDI

Questo post è disponibile anche in: Inglese

ardeidi

Airone cenerino (Ardea cinerea, Linnaeus 1758)


Gli ardeidi sono una Famiglia (Ardeidae) di Uccelli Ciconiformi comprendente 19 generi e una sessantina di specie, diffuse in tutte le regioni tropicali e temperate del mondo. Gli Ardeidi comprendono gli uccelli comunemente noti come aironi, egrette, garzette, nitticore, sgarze, tarabusi, tarabusini. Di taglia piccola, media o grande, gli Ardeidi posseggono un becco molto lungo, diritto e acuminato, collo sottile e sviluppatissimo, molto mobile, zampe anch’esse molto lunghe, con quattro dita. Le loro ali, amplissime, contrastano con la coda che è assai breve; il piumaggio è assai abbondante e comprende, in talune specie, lunghissime penne sul dorso e sul capo che vengono erette come esibizione di minaccia o in occasione di cerimonie di saluto fra partner. Il colore è generalmente bianco o grigio, ma non mancano specie più variopinte o estremamente mimetiche. Gli Ardeidi vivono quasi sempre in prossimità dell’acqua, costituendovi colonie spesso vastissime. Il loro regime alimentare consiste, oltre che di invertebrati, di pesci, anfibi e altri piccoli vertebrati. Il nido, costruito sugli alberi, tra la vegetazione del terreno o nei canneti con rami e altri materiali vegetali, è assai rozzo. Molte specie nidificano in colonie numerosissime (garzaie), nelle quali un ipotetico invasore è assalito da una pioggia di escrementi lanciati dall’alto. Stazionari nei Paesi caldi, gli Ardeidi sono invece migratori nelle zone a clima temperato; mancano nelle regioni a clima decisamente freddo.

 

 

 

Commenti chiusi